top of page
Cerca
  • Immagine del redattoredott.ssa Sara Rizzi

Meditazione del Solstizio d'Inverno



Istruzioni: leggi l'intera meditazione una volta. Poi prova a praticare tenendo il testo come riferimento di fronte a te (meglio se stampato). I tempi indicati per i vari passaggi sono un suggerimento utile per un meditatore principiante ma non alle primissime armi. Puoi riadattarli alle tue esigenze specifiche.

Prima parte

- Assumi una posizione comoda, in cui senti di poter stare per un po' di tempo nell'immobilità. Meglio se di fronte a una finestra, ad un terrazzo o all'aperto; qualsiasi posto da cui puoi vedere facilmente il Sole. Puoi tenere gli occhi chiusi, socchiusi o aperti: in questi ultimi casi, scegli un punto davanti a te su cui mantenere lo sguardo.

Porta la tua attenzione ciò che ti aggancia alla Terra: i punti del tuo corpo che sostengono il tuo peso e lo trasmettono al pavimento, o alla sedia. Diventa consapevole della massa del tuo corpo e del volume che esso occupa nello spazio. Prendi consapevolezza di come questo peso si proietti, attraverso i punti di contatto, verso il centro del pianeta.

Quando la mente si distrae, gentilmente riportala sull'oggetto di attenzione. [3 min]


- Rimani per qualche minuto con l'attenzione ferma sul tuo peso, sul tuo corpo che lo esercita e sul punto del pianeta dal quale lo esercita. Amplia la tua attenzione ad inglobare la posizione sulla superficie della terra, la massa gigantesca e fredda della Terra sotto di te, che sostiene il tuo corpo, il tuo peso ed il tuo baricentro in ogni momento della tua vita. Permettiti di provare gratitudine verso la Terra.

Quando la mente si distrae, gentilmente riportala sull'oggetto di attenzione. [3 min]


- Passa a portare l'attenzione all'astro luminoso nel cielo. Rimani per qualche minuto con la mente concentrata sul Sole: la sua luce, i suoi colori, il suo calore, il suo movimento e tutto ciò che il Sole ti permette di vedere ed esperire. Permettiti di provare gratitudine verso il Sole.

Quando la mente si distrae, gentilmente riportala sull'oggetto di attenzione. [3 min]


Seconda parte

- Dopo qualche minuto, prova a rimanere concentrato con gratitudine sull'energia del sole durante l'inspirazione; puoi immaginare ad esempio la sua luce o il suo calore entrare dalle narici per riempire il tuo corpo.

Nell'espirazione, torna con la mente all'energia della Terra, ad esempio attraverso la sensazione del tuo peso proiettato in essa.


Nell'inspirazione: luce, calore, gioia.

Nell'espirazione: calma, pace, equilibrio.

Puoi aiutarti a mantenere la concentrazione ripetendo nella tua mente le parole in corsivo mentre respiri. Quando la mente si distrae, gentilmente riportala sull'oggetto di attenzione. [5 min]


- Al termine dei 5 minuti la tua mente sarà più rilassata e meno presente.

Rimani in assetto meditativo e mantenendo l'attenzione sul respiro prova a ripensare all'anno passato.

- Lascia che si formino nella mente rilassata le immagini di quali cose, persone o eventi che ti hanno dato gioia, luce e calore, per le quali provare gratitudine. Scegline almeno una, massimo tre da portare con consapevolezza con te nell'anno nuovo.

Lascia poi che si formino nella mente rilassata le immagini di quali cose, persone o eventi che ti hanno dato calma, pace ed equilibrio per le quali provare gratitudine. Scegline almeno una, massimo tre da portare con consapevolezza con te nell'anno nuovo.


- Lascia alle tue spalle la solida e fredda base dell'anno passato e comincia a proiettarti nell'etereo e caldo ciclo a venire. Sii consapevole che senza l'anno passato non ci potrebbe essere un nuovo inizio; il ciclo morente è la base del ciclo nascente e ciò vale anche per tutti i nostri errori e sbagli passati. Auguriamo a noi stessi di poter portare con noi la memoria degli errori e delle sofferenze, che proprio come la fredda terra invernale saranno luogo di nascita e schiusa di nuovi semi e nuovi germogli.


- Se vuoi, puoi scriverti ciò che hai pensato o immaginato nella seconda parte della meditazione, ciò che dell'anno vecchio porterai con te nell'anno nuovo. Ringrazia te stesso per averti dato la possibilità di vivere questa piccola esperienza.

- Se ne senti la necessità, puoi rimanere ancora qualche minuto in assetto meditativo concentrarti solo sul respiro. Poi puoi lentamente alzarti e, cercando di mantenere la consapevolezza, tornare alla tua giornata.


Se questa meditazione ti è piaciuta, condividila con chi vuoi.

Se vuoi utilizzare questa meditazione, puoi condurla e modificarla a tuo piacimento.

Se vuoi cominciare un percorso di consapevolezza, vieni a curiosare su www.studiosynthesistorino.com/mindfulness



228 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page